< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Cittadinanza e Apolidia”

Sono state trovate 411 decisioni - pagina Pagina 3 di 42

14/1/2022 - Italiana - Civile - Cassazione
Le modifiche apportate alla disciplina processuale dall'art. 3, co. 2, d.l. n. 13/2017, convertito con modificazioni dalla legge n. 46/ 2017 non hanno intaccato il criterio generale di ripartizione della giurisdizione applicabile alle controversie in materia di acquisto della cittadinanza, che assegna alla giurisdizione ordinaria solo quelle aventi ad oggetto le ipotesi di acquisto automatico o volontario (e che non riguardino l'acquisto da parte del coniuge straniero o apolide di un cittadino italiano nelle quali si controverta della sussistenza delle esigenze di sicurezza pubblica ostative a...
Corte di cassazione, sez. unite civili, 14 gennaio 2022, n. 1053

14/1/2022 - Italiana - Amministrativo - TAR
1. Il decreto prefettizio di inammissibilità dell’istanza volta a ottenere la cittadinanza italiana, è un atto emanato da un organo periferico dello Stato e la cui efficacia non esorbita la competenza territoriale di detto organo, al contrario del provvedimento di diniego al quale, per tali ragioni, non può essere equiparato. Ne segue che competente a conoscere del ricorso avverso il decreto di inammissibilità è il tribunale territoriale dove ha sede l’organo che ha emesso il provvedimento (art. 13, co. 1, c.p.a.). 2. Ai fini della concessione della cittadinanza italiana per residenza...
TRGA Trento, sez. unica, 14 gennaio 2022, n. 1

14/1/2022 - Italiana - Amministrativo - TAR
1. Il decreto prefettizio di inammissibilità dell’istanza volta a ottenere la cittadinanza italiana, è un atto emanato da un organo periferico dello Stato e la cui efficacia non esorbita la competenza territoriale di detto organo, al contrario del provvedimento di diniego al quale, per tali ragioni, non può essere equiparato. Ne segue che competente a conoscere del ricorso avverso il decreto di inammissibilità è il tribunale territoriale dove ha sede l’organo che ha emesso il provvedimento (art. 13, co. 1, c.p.a.). 2. In materia di acquisto della cittadinanza ex art. 9, co. 1, lett. f...
TRGA Trento, sez. unica, 14 gennaio 2022, n. 3

1/12/2021 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
Ai fini del riconoscimento della cittadinanza italiana ex art. 9, co. 1, lett. f), L. n. 91/1992, la valutazione di opportunità demandata all’Amministrazione deve avere necessariamente carattere complessivo, ossia abbracciare tutti gli elementi utili a dimostrare l’effettivo grado di adesione dello straniero ai valori fondativi dello Stato, e concreto, in quanto solo dall’inquadramento delle singole vicende entro una cornice più ampia e tale da inglobare l’intero percorso esistenziale, lavorativo, sociale e familiare dell’interessato è possibile apprezzarne compiutamente il peso n...
Consiglio di Stato, sez. III, 1 dicembre 2021, n. 8022

21/10/2021 - Italiana - Civile - Cassazione
L'art. 3, d.l. n. 13/2017, convertito in legge n. 46/2017, non ha mutato il criterio generale di riparto della giurisdizione applicabile alle controversie in materia di acquisto della cittadinanza attribuendo alla giurisdizione ordinaria anche quelle nascenti dal diniego opposto alla domanda di cittadinanza per naturalizzazione (art. 9, co. 1, lett. f), l. n. 91/1992). Infatti, il decreto-legge non si occupa del riparto di giurisdizione in tali controversie ma individua il giudice competente per quelle spettanti alla giurisdizione ordinaria. Nemmeno tale decreto-legge ha modificato la natura d...
Corte di cassazione, sez. unite civili, 21 ottobre 2021, n. 29297

29/9/2021 - Italiana - Costituzionale - Autorità varie
È sollevata questione di legittimità costituzionale – per violazione dell’art. 3 in relazione agli artt. 111 e 24 Cost, nonché degli artt. 24, 97 e 3 Cost – dell'art. 5, legge n. 91/1992, nella parte in cui non esclude dal novero delle cause ostative al riconoscimento del diritto di cittadinanza, la morte sopravvenuta del coniuge del richiedente in pendenza dei termini previsti dalla legge per la conclusione del relativo procedimento. Infatti, pur essendo pacifica la natura di diritto soggettivo della situazione giuridica in questione, l’obbligo di considerare la situazione esist...
Tribunale di Trieste, sez. civile, 29 settembre 2021

16/9/2021 - Italiana - Amministrativo - TAR
È adeguatamente motivato il diniego della cittadinanza italiana allo straniero che risulta anche potenzialmente coinvolto, in via indiziaria in base agli accertamenti degli organismi di informazione, in organizzazioni vicine al terrorismo, attesa la “massima allerta” in relazione al pericolo di infiltrazioni terroristiche tra i migranti in arrivo via mare o attraverso i confini terrestri.TAR Lazio, sez. I ter, 16 settembre 2021, n. 9810(n. 393) Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio(Sezione Prima Ter) ha pronunciato la presente SENTENZA sul ricorso numero di registro generale ...
TAR Lazio, sez. I ter, 16 settembre 2021, n. 9810

15/9/2021 - Italiana - Amministrativo - TAR
Va annullato il provvedimento che, a causa della mancata presentazione degli atti esteri in originale (certificato di nascita e certificato penale), dichiara inammissibile l’istanza volta ad ottenere la cittadinanza italiana presentata dallo straniero già beneficiario di protezione sussidiaria. Ai beneficiari di protezione sussidiaria va infatti estesa la possibilità riconosciuta ai rifugiati dalla circolare K. 60.1 del 23 dicembre 1994 di presentare un’autodichiarazione (fermi gli accertamenti sulla veridicità di quanto dichiarato, spettanti alle autorità italiane), atteso che la prot...
TAR Veneto, sez. III, 15 settembre 2021, n. 1097

2/8/2021 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
È legittimo il diniego di cittadinanza italiana fondato su informative che hanno segnalato la contiguità dell’istante con movimenti aventi scopi non compatibili con la sicurezza nazionale (gruppi vicini al radicalismo islamico), anche se le autorità locali di pubblica sicurezza (Prefetto, Questore) non hanno evidenziato criticità. L’interesse ad acquisire la cittadinanza italiana, recessivo rispetto a quello della comunità nazionale, è infatti sottoposto a una severa istruttoria affidata anche agli organismi specificamente preposti ai servizi di sicurezza dello Stato, con modalità c...
Consiglio di Stato, sez. III, 2 agosto 2021, n. 5679

13/7/2021 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
Il decreto che dichiara inammissibile l’istanza volta all’ottenimento della cittadinanza italiana (art. 9, co. 1, lett. f, legge 91/1992) è un atto emanato da un’autorità periferica dello Stato e ha effetti diretti limitati all’ambito territoriale in cui ha sede il Tribunale cui spetta, di conseguenza, la competenza a statuire sull’impugnazione dello stesso.[Nella fattispecie, è attribuita al TAR Lombardia, e non al TAR Lazio, la competenza sul ricorso proposto avverso un decreto di inammissibilità emesso dal Prefetto di Milano già in fase di protocollazione della domanda, per c...
Consiglio di Stato, adunanza plenaria, 13 luglio 2021, n. 13