Indice di recerca: Lavoro - Subordinato

Sono state trovate 372 decisioni - Pagina 28 di 38

17/1/2008 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo, per difetto di motivazione e violazione di legge, il provvedimento di diniego del rinnovo del permesso di soggiorno per lavoro subordinato, motivato con riferimento al mancato possesso, da parte del richiedente, di un reddito non inferiore all’importo dell’assegno sociale. Il parametro reddituale indicato dall’Amministrazione non deve essere inteso in modo rigido e vincolante. Il quadro normativo attuale impone, invece, all’A. di effettuare una valutazione discrezionale ad ampio spettro, che non si limiti alla situazione economica passata, ma alla prospettiva reddituale...
Tar Emilia Romagna, Sez. I di Bologna, Sent. n. 69 del 17 gennaio 2008

19/11/2007 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il provvedimento di diniego del rinnovo del permesso di soggiorno per lavoro subordinato motivato con riferimento alla insufficienza del reddito dimostrato dalla richiedente. L’A. non deve valutare in modo rigido le soglie reddituali stabilite dalla legge, ma operare una valutazione complessiva e proiettata nel futuro della condizione dell’interessato. Nel caso di specie, l’A. avrebbe dovuto valutare positivamente la stabilità del rapporto lavorativo della richiedente e soprattutto la sua modificazione da part-time a tempo pieno, con conseguente aumento futuro del reddito...
Tar Emilia-Romagna, Sez. I, Sent. n. 2979 del 19 novembre 2007

25/10/2007 - Italiana - Amministrativo - TAR
È sospeso, in via cautelare, il provvedimento della Direzione Provinciale del Lavoro di Brescia, che ha ordinato ai propri ispettori di comunicare la notizia di reato nei casi accertati di extracomunitari trovati a lavorare pur essendo in attesa del rinnovo del permesso di soggiorno ed avendo presentato in ritardo la relativa istanza. Considerato che il termine per la presentazione della richiesta di rinnovo è solo ordinatorio, la presenza dello straniero in Italia nelle more del rinnovo del pds deve considerarsi in ogni caso regolare. Tar Lombardia, Sez. I Brescia, Ordinanza n. 838 del 25 o...
Tar Lombardia, Sez. I Brescia, Ordinanza n. 838 del 25 ottobre 2007

9/10/2007 - Italiana - Civile - Cassazione
La condizione di cittadina extracomunitaria impiegata nello specifico settore dello spettacolo, con autorizzazione al lavoro di sei mesi, non osta all’applicazione alla stessa della generale disciplina di cui alla legge 230/1962, che all’art. 2 prevede la conversione a tempo indeterminato ab origine dei rapporti di lavoro a tempo determinato anche in caso di proroghe non consentite. Corte di Cassazione, Sez. Lavoro, Sent. n. 21067 del 9 ottobre 2007, Pres. Ciciretti, Rel. Monaci. Svolgimento del processo 1. La controversia ha per oggetto l’esistenza, o meno, di un unico rapporto di lavor...
Corte di Cassazione, Sez. Lavoro, Sent. n. 21067 del 9 ottobre 2007

27/7/2007 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
È illegittimo il provvedimento di diniego del rinnovo del permesso di soggiorno per motivi di lavoro motivato con riferimento allo svolgimento, da parte della richiedente, della diversa attività di prostituzione. Invero, l’accertamento in una singola occasione dello svolgimento dell’attività di meretricio non dimostra l’abitualità di tale attività e, dunque, non è sufficiente ad escludere il possesso di una regolare attività lavorativa. Consiglio di Stato, Sez. VI, Decisione n. 4164 del 27 Luglio 2007, Pres. Trotti, Rel. Bellomo. Ministero dell’interno – T.V.A.. Sul ricorso in...
Consiglio di Stato, Sez. VI, Decisione n. 4164 del 27 Luglio 2007

11/7/2007 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il provvedimento di revoca del permesso di soggiorno per lavoro subordinato, basato sulla circostanza del mancato svolgimento di un’attività lavorativa da parte dello straniero a seguito del suo licenziamento, se nelle more dell’istruttoria ed in corso di validità del titolo di soggiorno, il datore di lavoro abbia un ripensamento e riassuma il lavoratore prima licenziato. Tar Sicilia, Sez. II Catania, Sent. n. 1224 del 11 luglio 2007, Pres. Vitellio, Rel. Guzzardi. H.A. – Ministero dell’interno, Questura di Messina. Sul ricorso N. 1366/2007 proposto da: H. A., rapprese...
Tar Sicilia, Sez. II Catania, Sent. n. 1224 del 11 luglio 2007

9/7/2007 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il provvedimento di revoca del permesso di soggiorno per lavoro subordinato basato sull’accertamento dell’insussistenza del rapporto di lavoro posto a base dello stesso. Il provvedimento contestato si pone infatti in contrasto con il provvedimento di archiviazione, per insussistenza del fatto, del procedimento penale a carico dell’odierno ricorrente per i medesimi fatti. Per esigenze di coerenza giuridica ed anche a garanzia del soggetto interessato, non può ammettersi una duplicità di accertamenti autonomi e contrastanti tra di loro su un medesimo fatto. Tar Sicilia, Se...
Tar Sicilia, Sez. II, Sent. n. 1787 del 9 luglio 2007

6/7/2007 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il provvedimento di diniego del rinnovo del permesso di soggiorno per motivi di lavoro motivato con riferimento alla dimostrazione, da parte della ricorrente, di un reddito inferiore all’importo dell’assegno sociale. L’A. ha omesso di valutare la complessiva situazione della richiedente. Quando si tratta di un permesso di soggiorno per lavoro, il suo rilascio o rinnovo deve essere subordinato non tanto al possesso di un adeguato reddito, quanto alla sussistenza di un altro requisito da considerarsi essenziale, ossia il contratto di soggiorno. Questo è idoneo a dimostrare ...
Tar Emilia-Romagna, Sez. I, Sent. n. 1617 del 6 luglio 2007

3/7/2007 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il provvedimento di diniego del rinnovo del permesso di soggiorno per lavoro subordinato motivato con riferimento alla inesistenza del rapporto di lavoro dedotta dalla accertata inesistenza della società datrice di lavoro all’indirizzo riferito al legale rappresentante della società, indirizzo diverso, evidentemente, da quello della sede operativa della società. Tar Lazio, Sez. II quater, Sent n. 9719 del 3 luglio 2007, Pres. Tosti, Rel. Conti. I.M.R. – Ministero dell’interno, Questura di Roma. Sul ricorso n. 3085/2006, proposto da I. M. R., nato a Dhaka (Bangladesh) il...
Tar Lazio, Sez. II quater, Sent n. 9719 del 3 luglio 2007

3/7/2007 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo, per carenza di istruttoria, il provvedimento di diniego del rinnovo del permesso di soggiorno per attesa occupazione. L’A. ha omesso di considerare, ai sensi dell’art. 5, comma 5, del D.Lgs. 286/98, la circostanza dell’intervenuta titolarità di un contratto di lavoro. È invece infondata la richiesta di risarcimento dei danni subiti a seguito dell’emanazione del provvedimento impugnato, in quanto il ricorrente non ha fornito alcun elemento di prova a sostegno della domanda. Tar Lazio, Sez. II quater, Sent. n. 9717 del 3 luglio 2007, Pres. Tosti, Rel. Conti. P.C.H.M. ...
Tar Lazio, Sez. II quater, Sent. n. 9717 del 3 luglio 2007